L’arcobaleno dei miei scatti > Boara Pisani

Maria Burgato Arcobaleno miei scatti Boara Pisani Athesis

Associazione Culturale Athesis BFI
Mostra fotografica

L’arcobaleno dei miei scatti
di
Maria Burgato
Foto Club Adria, vincitrice FotoVeneto 2015

dall’8 settembre al 6 ottobre 2017
Athesis Museo Veneto Fotografia
Piazza Athesia – Boara Pisani

Mostra con Riconoscimento FIAF F21/2017

FotoVeneto 2016 > Rovigo

Mostra fotografica itinerante

FotoVeneto 2016

dall’8 settembre all’8 ottobre 2017
orari di apertura della struttura

IRAS Casa Serena _ Rovigo

Mostra con Riconoscimento FIAF F12/17

Il palio di Siena di Federico Bevilacqua

FEDERICO

MOSTRA FOTOGRAFICA “IL PALIO DI SIENA”

FOTOGRAFIE DI FEDERICO BEVILACQUA

 

Spazio 6 – Contra’ San Pietro 6 – Vicenza
23 Settembre-15 Ottobre
Inaugurazione Sabato 23 Settembre ore 18
Presentazione a cura di Paola Giaretta
Da Mercoledi’ a Domenica dalle 15:30 alle 19:30
Con il patrocinio del comune di Vicenza

“Nelle immagini di Federico Bevilacqua vibrano le eterne scintille di forza, vita, passione e fatica che si rinnovano ogni anno nell’incanto e nella tradizione di rituali antichi.
In un’alternanza di fragore e silenzi, di coralità e riservatezza, il visitatore respira la pura essenza del Palio di Siena.
A Spazio 6 si può vivere il Palio fino ad essere il Palio.”
Dott.ssa Paola Giaretta
Critica e storica della fotografia

 

convegno FIAF “Ridefinire la fotografia amatoriale”

mibac bibbiena

Il 16 settembre prossimo, a Bibbiena (AR), la FIAF ospita il MiBACT, per una giornata di studi dal sapore epocale: “Ridefinire la fotografia amatoriale”. E’ questo il titolo del convegno promosso dalla Federazione nell’ambito del programma di incontri previsti dagli Stati Generali della Fotografia.

Dopo Palermo, Milano, Senigallia, Torino, Treviso, Cortona e Savignano sul Rubicone sarà dunque la volta di Bibbiena, tappa per la quale ci si potrà prenotare all’indirizzo fotografia@beniculturali.it

_________________
nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio

“Definita un tempo vernacolare, e identificata sociologicamente con i suoi praticanti come un’arte media, la fotografia amatoriale si impone oggi per la diffusione e il senso della pratica, piuttosto che per la dimensione estetica. Se la tecnocultura contemporanea rende sempre più labili i confini, è la pratica fotoamatoriale ad imporsi come il perturbante del sistema e delle identità, con la medianità che si riposiziona in termini di centralità in espansione. Alla luce di questa democratizzazione che scardina vecchie regole e sistemi, appropriandosi attraverso le reti social e il self pubblishing di possibilità espressive non più soggette a moderazione e valutazione, occorre dunque riconsiderare la figura del fotoamatore, accompagnato sin dal 1948 in un percorso di consapevolezza culturale dalla Fiaf. Una Federazione che con le sue campagne fotografiche nazionali, e un progetto pilota di alfabetizzazione alle immagini per le scuole, scommette su un modello di “fotografia concerned 2.0”.

INFO E PROGRAMMA

Mostra Fotografica L’esilio ai tempi della “Grande depressione Americana”

Il 14 settembre 2017, a Palazzo Angeli, Il Gruppo Fotografico Antenore inaugura la mostra “L’esilio ai tempi della “Grande depressione Americana“, con fotografie di Dorothea Lange, Walker Evans, Shahn Ben, Jack Delano ed altri.

Grazie alla NEW YORK PUBLIC LIBRARY – che ha reso disponibili, come materiale di dominio pubblico, le fotografie commissionate dalla Farm Security Administration per documentare la Grande depressione Americana che seguì la crisi del ’29 e la siccità del 1934/1936 – abbiamo selezionato 24 immagini a integrazione del progetto-concorso “Esili” promosso dall’Università Popolare di Padova.

Rif. Padova, Palazzo Angeli. Prato della Valle 1/A
15 Settembre – 8 Ottobre 2017
Inaugurazione 14 settembre 2017 – ore 18.30

INFO MOSTRA

Elezioni DP Treviso

Comunichiamo che nell’assemblea dei soci FIAF della provincia di Treviso del 5 settembre è stato rieletto Delegato Provinciale il Sig. Paolo de Wolanski al quale facciamo i complimenti e auguriamo un buon lavoro.